Cercherò di illustrare brevemente, attraverso la mia esperienza professionale, l’integrazione tra la valutazione psicodiagnostica e la valutazione del funzionamento di personalità effettuata in ambito psicoterapico.

Dopo avere effettuato almeno il 1° colloquio clinico con il soggetto, è possibile integrare la valutazione complessiva del paziente, avvalendosi di una batteria di test psicodiagnostici.

Da questa integrazione metodologica è possibile pervenire ad un’accurata ed ampia analisi della personalità del soggetto.

In ambito psicoterapico sono maggiormente utilizzati i test proiettivi, tra i quali il più noto è il Test di Rorschach. Questo test permette di ottenere una valutazione completa della personalità di un soggetto, andando a rilevare la presenza di conflitti intrapsichici, le dinamiche in cui si regge la sfera emotivo-affettiva, il livello potenziale di vivere le relazioni sociali, etc.

Ma, anche in ambito clinico, non è sempre possibile utilizzare la stessa tipologia di test: la scelta dei test da somministrare sarà effettuata solo dopo un’attenta valutazione del soggetto attraverso il colloquio clinico.

È fondamentale che il paziente non si senta giudicato: il terapeuta è chiamato ad un ascolto attento di ciò che il paziente dice riguardo la propria sofferenza e di come la esprime, ed in ambito terapeutico sappiamo che il terapeuta psicoanalitico non esprime giudizi sul paziente o sui suoi vissuti; piuttosto il terapeuta psicodinamico dovrà essere in grado di svolgere per il paziente la fondamentale funzione di appoggio.

Vorrei ricordare che in ogni trattamento di cura la relazione empatica rappresenta il vero strumento della terapia. Come sappiamo, la relazione tra terapeuta e paziente è collocata in un tempo ed in un luogo estraneo all’ambiente sociale ed amicale, ed acquista una valenza molto profonda mettendo in contatto due persone con modalità e statuto differente, ma che ugualmente entrano in comunicazione tra loro attraverso il vissuto delle proprie emozioni.

Da diverso tempo lavoro seguendo quest’ottica di integrazione: la valutazione di personalità viene pertanto ampliata attraverso l’applicazione di strumenti psicodiagnostici mirati e valutati caso per caso.

Seguendo un’ottica di apertura nel settore della psicoterapia che vive una continua espansione, è utile avvalersi di più strumenti, e ciò assume un significato di profondità e di flessibilità.

Richiedi un colloquio

Ogni personale necessità merita ascolto e attenzione.